prif

Isocinetica


 

Apparecchiatura utilizzata

ISOFIT

 


L'isocinetica è una metodica sviluppata diversi anni fa soprattutto negli Stati Uniti in campo riabilitativo, sportivo e medico-legale. Il termine ed il concetto di Esercizio Isocinetico è stato definito nel 1967 da Hislop e Perrine come un movimento che avviene a velocità angolare costante contro una resistenza accomodante.

Il gruppo muscolare interessato può essere caricato dalla sua massima capacità attraverso tutto l'intero arco di movimento (range of motion), creando un esercizio efficiente e sicuro, in quanto il paziente incontra una resistenza appropriata, uguale alla forza applicata.

La metodica permette anche di misurare in modo molto preciso la forza espressa da un gruppo muscolare a velocità angolare costante mediante sofisticati sensori e software dedicati.

Un'altra applicazione molto interessante è il movimento continuo passivo (continuos passive motion) dopo un intervento chirurgico di ginocchio e spalla.

Il suo sviluppo non è stato sicuramente proporzionale alla qualità e all'utilità della metodica, principalmente per gli elevatissimi costi dell'apparecchiatura e per il fatto che il tipo di movimento non è fisiologico ed è difficilmente "ripetibile" in situazioni funzionali.

Il nostro punto di vista è che l'isocinetica sia da considerare una metodica molto utile in riabilitazione, ma certamente da integrare con metodiche maggiormente propriocettive e funzionali (come Neurac, E.T.C.,Delos, Swiss ball e altro).


Indicazioni terapeutiche


L'isocinetica è indicata come integrazione alla riabilitazione dopo qualsiasi intervento a carico delle articolazioni periferiche. In particolare è utilissimo il suo apporto al fine di eseguire mobilizzazione continua passiva (CPM) fin dalle primissime fasi, e in seguito risulta ancor più versatile per la possibilità di gestire con assoluta precisione il rinforzo muscolare attraverso modalità concentrica ed eccentrica.

La modalità isocinetica, cioè a velocità costante, è in ultima analisi una prerogativa esclusiva di tale metodica, come la possibilità di valutare la forza in modo oggettivo.


In sintesi, l'isocinetica è particolarmente indicata per le seguenti indicazioni terapeutiche:


 

Documento senza titolo
Copyright © Centro Prif 2018 - sviluppato da Web Work Studio                                          facebook google+ twitter instagram youtube mail